sabato 6 agosto 2016

I segreti per una perfetta grigliata



Con l'estate è sempre più frequente l'occasione per ritrovarsi tutti insieme per una cena all'aperto e molto spesso a vincere è la grigliata.

Una preparazione semplice che ha bisogno però di qualche piccolo accorgimento affinché sia perfetta, ecco allora i segreti per una grigliata di successo:

La scelta della carne
Può sembrare banale, ma la prima regola è quella della giusta scelta della carne. Dovete tener presente le abitudini alimentari dei vostri ospiti per non rischiare di trovarvi in situazioni imbarazzanti, come quella di scegliere solo maiale, ma rendersi conto all'improvviso che tra gli amici c'è chi per motivi religiosi lo vede come un tabù o ancora non aver pensato a del pollo quando tra gli invitati c'è chi non mangia carne di mammifero. 


Fondamentale poi la scelta di prodotti freschi e genuini, io sono dell'avviso che occorra scegliere sempre il meglio, non a caso molte ristoranti e alberghi di Roma quando si rivolgono a chi della carne ha fatto una tradizione, iniziata nel 1931 e tramandata di generazione in generazione come l'ingrosso Carni Bombelli (www.ingrossocarnibombelli.it), che seleziona solo carni provenienti da allevamenti certificati e tracciabili. 

Quello che forse non sapete è che sono tanti anche i privati che si rivolgono al suo reparto vendita al dettaglio non solo per la vasta scelta di tagli e di prezzi per ogni tipo di esigenza, ma ance per la competenza del personale che sanno consigliare al meglio la clientela sul tipo di taglio più adatto all'utilizzo gastronomico che se ne deve fare. Insomma un modo anche per personalizzare il vostro acquisto a misura delle proprie esigenze.




Insomma, non basta dire compro la carne per fare la grigliata, una persona esperta può sempre consigliarvi il prodotto migliore.

Non solo carne
Sia che abbiata a cena dei vegetariani che solo carnivori, non dimenticate di arricchire la vostra grigliata con delle verdure, che rappresentano comunque il migliore
accompagnamento per la carne. Tra tutte poi da non dimenticare le patate, che avvolta da un foglio di carta stagnola possono essere lasciate cuocere direttamente nella brace. Per velocizzare i tempi di cottura delle altre verdure un trucco è quello di scottarle prima al vapore e poi proseguire la cottura sulla brace. Mi raccomando, vanno cotte insieme, perché è insieme che vanno servite.

Il sale
Quando mettere il sale, prima o dopo la cottura? Ecco che partono scuole di pensiero diverse per molti infatti il sale va messo rigorosamente dopo perché i rischio sarebbe quello di una carne dura, la classica "suola di scarpa", ma è proprio così? Solo se il sale viene messo molto prima della cottura, al contrario salare un attimo prima di porre la carne sulla griglia migliora il gusto e aiuta alla formazione della classica crosticina da grigliata.

Prima della cottura è possibile anche scegliere di insaporire la carne con una marinatura a base di erbe ed oli che oltre ad insaporirla la renderà più morbida. 

Sulla griglia
Attenzione a come ponete la griglia sulla brace. Se avete scelto carne abbastanza sottile va bene anche messa molto vicino alla fonte di calore, se invece ci sono da cuocere bistecche o comunque taglia più grossi, allora la griglia deve essere più lontana per evitare il pessimo risultato di carne bruciata fuori e cruda dentro, 
Ricordate poi che pià spesso la carne viene girata sulla griglia, migliore sarà il risultato finale e la velocità dei tempi di cottura. Quando girate la carne attenzione a resistere alla tentazione di bucherellarla, E' sbagliato, proprio non si fa. Dai fori escono sostanze nutritive e si compromette la buona riuscita della grigliata anche in termini di sapore

Buzzoole

Nessun commento:

linkwithin



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...